Venerdì, 16 Marzo 2018 20:03

Arredamento per la casa: ecco alcuni preziosi consigli sulle novità del 2018

Scritto da 

Tra i cambiamenti in vista per questo 2018, ce ne sono alcuni da rimarcare anche per quanto riguarda l’arredamento. I mobili di design, da utilizzare sia per casa che per un ambiente di lavoro, sono sempre in oggetto di nuovi spunti di interesse e di trend che variano di stagione in stagione.

Per arricchire la casa con stile servono elementi funzionali ma anche intriganti, come poltrone o sedie design. Ma anche altri elementi devono essere curati nel dettaglio per conferire a ogni spazio il giusto equilibrio tra praticità e comfort, sempre strizzando un occhio all’aspetto estetico.

Vediamo allora quali sono le migliori tendenze in questo senso nel 2018.

Colori: ecco quelli più utilizzati e gli accostamenti da fare

Partiamo dai colori per sottolineare come le sfumature rivestano un ruolo molto importante. Un look “total white”, per quanto capace di dare freschezza e ariosità alla casa, manca della giusta originalità e perciò è stato accantonato per quest’anno. O meglio, non è stato del tutto abbandonato ma va integrato con i giusti ritocchi.

 La tendenza è quella di “giocare” con alcune tonalità di colore, soprattutto in determinati ambienti, per poi lasciarsi andare a qualche tentativo più “trasgressivo” in altre zone. In questo senso il ritorno del nero segna un passo importante per rimarcare l’importanza del mettere un tocco di personalità e decisione anche nell’arredamento. Ma anche blu, verde e beige possono avere il giusto impatto se calibrati bene.

In generale non bisogna avere paura di sperimentare e di fondere qualche colore, sempre mantenendo il giusto garbo e senza scadere nel kitsch.

Stili di arredamento a confronto

Tra gli stili di arredamento da scegliere per questo 2018 ce ne sono alcuni che vale la pena rimarcare. Lo stile industrial ad esempio ha i compito di unire il vintagè, sempre alla ribalta anche in questi anni, con una modernità sobria ma elegante. Per farlo cerca di recuperare materiali considerati più grezzi come alcuni metalli o alcuni tipi di legno, riqualificandoli in maniera funzionale ma anche apprezzabile dal punto di vista del design.

L’industrial ha delle analogie con lo stile nordico, anch’esso molto in voga grazie al recupero e alla valorizzazione di colori e materiali caldi in chiave minimalista.

Per chi volesse osare di più, cercando soluzioni più eccentriche, c’è invece lo stile Memphis che utilizza colori più accesi e sgargianti per dare un tocco originale a ogni angolo della casa.

L’utilizzo dei materiali e dell’oggettistica

Per quanto riguarda l’utilizzo dei mobili, va detto che quelli  industriali si collocano principalmente in arredamenti prive di decorazioni e in quelli in stile retrò.

Rame e ottone sono i materiali che, rivisitati a dovere, vanno a comporre quegli oggetti vintagè che tornano fortemente alla ribalta.

Tra gli elementi di arredo più utilizzati troviamo le lampade di metallo e anche quelle sospese a terra, in grado di dare all’ambiente un tocco di luminosità soffusa con grande eleganza e originalità.

Altra tendenza da rimarcare è quella delle sedie, in particolar modo quelle colorate di design. In questo modo lo stile nordico e quello industrial si possono fondere creando un mix intrigante e capace di soddisfare tutti.

Infine va messo in luce il ruolo del legno, sempre alla ribalta quando si parla di arredamento e di interni di design. I mobili in legno risultano ancora tra i più apprezzati in questo 2018, grazie all’ effetto di decorazione soffusa ma di grande garbo che sono in grado di creare.

Letto 268 volte