Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 56
Mercoledì, 20 Gennaio 2016 00:00

Migliorare il posizionamento sui motori di ricerca

Scritto da 

Per chiunque possieda e gestisca un sito web, un forum, un blog o una piattaforma online, è fatto noto che il posizionamento sui motori di ricerca è essenziale per far si che la propria attività online abbia successo. Il ranking del proprio sito nei diversi motori di ricerca infatti è l'elemento che determina il numero di visite che il sito stesso riceve. Maggiore è il ranking, più il sito risulterà visibile (cioè nelle prime pagine dei risultati della ricerca) agli utenti che cercano le parole chiave nel motore di ricerca. Data la grande importanza che il ranking riveste, chiunque abbia un sito deve necessariamente informarsi riguardo come muoversi per modificare positivamente il posizionamento sui motori di ricerca.

Le giuste tecniche

Le tecniche per ottenere questo effetto sono molteplici e variano in funzione del motore di ricerca. Nella maggior parte dei casi, la cosa migliore è scegliere prima di tutto il motore di ricerca cui si vuole fare riferimento. In altre parole, bisogna stabilire a priori quale motore di ricerca si ritiene più probabile tra quelli disponibili. Capire cioè attraverso quale motore di ricerca un potenziale cliente potrebbe cercare e trovare il sito che si vuole promuovere. Nella maggior parte dei casi il motore di ricerca che conviene prendere in considerazione è Google, in quanto quello maggiormente utilizzato. In quanto tale, Google offre numerosi servizi per migliorare il posizionamento del sito in termini di ranking, ma esistono comunque delle regole di base che, se rispettate, permettono di migliorare il ranking in tutti i motori di ricerca.

I motori di ricerca funzionano tutti nello stesso modo,, almeno nei punti chiave. Le linee guida generali per il posizionamento del sito sono legate al principio secondo cui i motori di ricerca lavorano applicando continuamente algoritmi che analizzano i siti e vanno a privilegiare i siti che presentano contenuti di qualità e raggiungibili attraverso parole chiave chiave ed estremamente specifiche.

Per questo motivo il primo passo da compiere per aumentare il ranking del proprio sito riguarda proprio i contenuti. Testi copiati, contenuti non originali, di scarsa qualità o poveri di informazione risultano sfavoriti rispetto ai contenuti innovativi, originali e di alta qualità. Questo avviene perché i motori di ricerca scandagliano continuamente il World Wide Web e quando trovano un nuovo sito o un nuovo contenuto, immediatamente lo indicizzano. In altre parole, verificano il contenuto e i testi, li confrontano con quanto già conosciuto e sulla base di questo stabiliscono il grado di priorità con cui tale contenuto dovrebbe essere visualizzato da un utente che effettua una ricerca sulla base delle parole chiave (o keywords) del contenuto stesso. Quanto più questo si discosta da quanto già presente online, tanto più sarà probabile che cercando le parole chiave che lo identificano venga trovato proprio il sito in questione. Naturalmente deve esserci una chiara corrispondenza tra le parole chiave e il contenuto del sito. Inserire parole chiave che vengono cercate spesso ma che non sono in alcun modo correlate ai contenuti, farà calare il ranking invece che aumentarlo.

Quindi onestà e attenzione all a strutturazione e ai contenuti ripagano gli sforzi molto più dei tentativi di aggirare gli algoritmi dei motori di ricerca. Una volta stabilito che struttura del sito e contenuti sono alla base del buon posizionamento delle pagine nei motori di ricerca, si può passare al mantenimento del ranking. Raggiungere un buon risultato non implica la possibilità di restare nella stessa posizione per i motori di ricerca. Ogni nuovo contenuto deve essere strutturato in modo da mantenere un elevato ranking. Per ottenere tutto questo esistono diverse regole da poter seguire. Innanzitutto i link e la popolarità del sito.

Cosa fare per ottenere successo

Per avere successo, è bene assicurarsi di fare una buona pubblicità ai propri contenuti e prima di lanciarsi in diffusioni sui social network che spesso non portano ai risultati sperati, è bene tentare una strada più difficile ma che garantisce risultati migliori. I motori di ricerca hanno tra gli elementi da considerare per il posizionamento dei siti, il numero di link. Se altri siti includono dei link che rimandano al vostro sito, quest'ultimo scalerà verso l'alto nella classifica del ranking. Al contrario, se i link sono pochi, sarà più difficile ottenere risultati eccellenti. Solo dopo aver assicurato i link esterni si può passare alla condivisione dei propri contenuti su altre piattaforme, che permettono di ampliare il numero di utenti e aumentare il ranking.

Letto 1130 volte Ultima modifica il Sabato, 23 Gennaio 2016 11:33