Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 56
Martedì, 25 Febbraio 2014 11:23

L’architettura di un pallone pressostatico

Scritto da 
palloe_pressostatico_israele palloe_pressostatico_israele

La costruzione di un pallone pressostatico prevede numerosi flussi produttivi ed un piano di progettazione avanzato e complesso, per poter avere un risultato che sia coerente con il progetto inizialmente realizzato.
E’ necessario precisare che questo tipo di prodotto viene creato per strutture particolari come campi da calcetto, campi da tennis e strutture speciali e sono facilmente smontabili durante i periodi di bella stagione, evitando così uno spreco di risorse e di tempo; la loro particolarità è legata all’esigenza di un utilizzo stagionale ed è proprio per questo motivo che servono pochissime ore per montarlo e smontarlo.
Non tutti sono a conoscenza che i costi per la costruzione ed il montaggio di un pallone pressostatico non sono poi così alti: queste coperture non hanno come supporto una base rigida ma bensì sono tenute dalla pressione atmosferiche che questi spazi hanno all’interno.

Le diverse tipologie di palloni pressostatici

Osservandoli attentamente e nello specifico, ogni pallone pressostatico è differente dall’altro per differenti ragioni di spaziatura: doppia membrana, singola o addirittura tripla membrana  che permette di avere uno spazio maggiore e diminuisce anche la possibilità di dispersione della pressione termica.
Queste coperture sono principalmente formate da una doppia membrana in pvc che permette di creare un tunnel al centro semicilindrico dove, all’estremità, sono posizionati tubi specifici che reggono la struttura.
I tessuti utilizzati sono di alta qualità e resistenti a qualsiasi tipo di evento atmosferico: pioggia, grandine, vento e anche muffe. I materiali utilizzati sono testati prima del montaggio e seguono un processo produttivo selezionato e metodico, garantendo un risultato più che perfetto.

Alcune strutture distribuite nel Mondo

In tutto il mondo troviamo numerose strutture di questo genere, ognuna progettata e costruita in base ad esigenze personalizzate ma con lo stesso ed unico scopo: creare uno spazio comune a tutti gli specialisti del settore.
I palloni pressostatici a tripla membrana li troviamo a Napoli, a Ginevra, la famosa Piscina Lumière di Gerusalemme, che presenta una struttura molto curata nei dettagli; nel Kazakistan numerosi campi da calcio adoperano le strutture pressostatiche come anche le piscine dove ogni singola persona può ammirare queste strutture imponenti e soprattutto, di grande utilità.

Letto 4792 volte Ultima modifica il Lunedì, 14 Aprile 2014 10:52