Lunedì, 30 Marzo 2015 12:32

Il web design diventa solo responsive con l'algoritmo mobile friendly

Scritto da 

Siamo partiti con l’etichetta mobile-friendly nelle Serp (risultati di ricerca) Mobile di Google, una sorta di "avvertimento" dedicato agli utenti per segnalare se vi era o meno la presenza di una versione compatibile per la navigazione con smartphone e tablet, per arrivare poi agli Strumenti per Webmaster, ovvero messaggi recapitati ai proprietari dei siti “incriminati” e adesso è partito il countdown al 21 Aprile per il il mobile-friendly fattore ufficiale di ranking SEO (posizionamento su Google), che nulla ha a che fare con la speculazione de "il “caso” https?", dal momento che la notizia ufficiale è stata pubblicata sul blog ufficiale di Google, e lo stesso John Mueller, ne ha data conferma in una sessione live di hangout.
La novità sarà internazionale, come riporta in questo articolo il consulente SEO Vittori Michael, questo significa che sarà interessata anche l’Italia, e durerà qualche giorno. Rispetto al passato, i vertici di Mountain View, sono intervenuti dando tempo ai webmaster, nei prossimi 2 mesi, di adeguare i propri siti web con una nuova versione responsive (ovvero visualizzabile e compatibile con ogni dispositivo: tablet, smartphone, schermi tv, ecc…) o mobile.

Cosa cambia dal 21 Aprile?

Una vera e propria SEO revolution: niente più ottimizzazione se il sito in questione non sarà responsive. D'accordo tutti i consulenti SEO, dato che i risultati mobile saranno fatalmente peggiori di quelli desktop!
E' stato lo stesso Mueller a chiarire tutti i dubbi: per quanto riguarda le “Serp Desktop” non accadrà nulla, saranno invece i siti mobili, saranno notevolmente avvantaggiati nel posizionamento. A differenza del meccanismo di meccanismo di switch on-off, come per Penguin e Panda, i cosidetti siti web “retrocessi”, i siti non scompariranno totalmente ma scenderanno a favore di altri. Di fatto Google premierà i siti migliori a svantaggio anche della lentezza dell'apertura delle pagine degli altri siti.

Riassumendo:

  • SOLO nella navigazione da mobile si otterranno i cambiamenti nei risultati di ricerca di Google
  • SOLO i siti web mobile-friendly verranno premiati con un posizionamento migliore mentre gli altri siti perderanno posizionamento
  • I siti non mobile NON spariranno completamente dai risultati ma perderanno di posizionamento rispetto ai parametri di ranking classici (autorevolezza, pertinenza, ecc…
  • I siti lenti saranno “retrocessi” in Serp
  • Google userà l’App Indexing nel caso in cui abbiate installato un' applicazione (indicizzazione delle App) per mostrarvi i contenuti di maggior interesse.

Il tuo sito è Mobile-friendly/Responsive?

Google ti fornisce gli strumenti per poter subito capire se il tuo sito è compatibile con i dispositivi mobili e, nel caso in cui non lo sia, puoi attivarti prima del 21 Aprile. Quello che devi compiere è un'operazione molto semplice, ovvero, inserire l’indirizzo web negli appositi campi del "Test compatibilità con i dispositivi mobile Pagespeed Insights" e attendere l'immediata verifica.

Letto 1594 volte Ultima modifica il Lunedì, 30 Marzo 2015 13:40